imagealt

SPACE HACK - PNSD


Il primo Hackathon nazionale sull'educazione allo spazio nelle materie STEM.

  

Si tratta di un’iniziativa didattica del PNSD “Space Hack – Il primo Hackathon online sull’Educazione allo Spazio” e si è tenuta il 2-3-4 Novembre 2020. 

L’I.I.S. “Pascal” di Pomezia (Roma), in qualità di Scuola Polo del Ministero dell’Istruzione,  ha coinvolto il nostro Istituto Levi-Montalcini di Acqui Terme (unica scuola in Piemonte) a partecipare a questa iniziativa didattica innovativa, organizzata nell’ambito delle attività di diffusione del Piano nazionale scuola digitale (PNSD), che si è svolta online in modalità virtuale, denominata: “Space Hack – Il primo Hackathon online sull’Educazione allo Spazio”.

La partecipazione all’Hackathon (la parola deriva dall’unione di Hacking e Marathon, maratona di progettazione), riservata a 3 studentesse e 3 studenti del quarto anno della scuola secondaria di secondo grado, individuati fra gli studenti con un’ottima conoscenza della lingua inglese e che non abbiano già partecipato ad altre iniziative didattiche innovative online o in presenza, prevede anche il supporto di un docente referente. 

L’attività svolta dai nostri studenti vale come Percorso per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO) e consiste nella progettazione  di soluzioni innovative (come la creazione di siti, app , videogiochi e metodologie didattiche) inerenti i temi legati all’esplorazione dello spazio e della terra dallo spazio. 

60 studenti provenienti da diverse scuole delle varie regioni italiane, assortiti in gruppi eterogenei hanno preso parte a questa sfida, suddivisi in 10 team.

Space Hack Studenti

Le 3 studentesse e 3 studenti che sono stati selezionati per rappresentare la nostra scuola e hanno svolto le attività sono:

Evgenija Efremova e Alessandra Pagliano della classe 4A del corso Tecnico Turistico

Manuel Emilio Banchero della classe 4C del corso Amministrazione Finanza e Marketing

Federico Pizzardi della classe 4G del corso di Elettronica e Automazione

Eleonora Basile e Manfrinetti Marco Carlo della classe 4L del corso di Chimica e Biotecnologie Sanitarie

La sfida proposta ai vari team: “Immaginate, progettate e proponete nuove esperienze formative in grado di avvicinare sempre più studenti e studentesse ai temi dell’esplorazione spaziale, sottolineando l’importanza e il contributo delle materie STEM (materie scientifiche come scienza, tecnologia, ingegneria e matematica).

Uno dei team che includeva la nostra alunna Alessandra Pagliano si è aggiudicato la seconda posizione e quindi una menzione con il progetto  “STEM trough the space”.